Blog

22 Dicembre 2023

La coordinazione genitoriale: cos’è e a cosa serve

La Co.Ge. (acronimo di Coordinazione Genitoriale) è un metodo di risoluzione alternativo delle controversie in presenza di elevata conflittualità genitoriale. Il percorso si rivolge ai genitori in difficoltà ad assumere decisioni genitoriali concordate, di comunicare in modo efficace, di…

Articoli recenti

22 Dicembre 2023

La Co.Ge. (acronimo di Coordinazione Genitoriale) è un metodo di risoluzione alternativo delle controversie in presenza di elevata conflittualità genitoriale. Il percorso si rivolge

2 Ottobre 2023

Tra le tante e rilevanti innovazioni introdotte dalla recente Riforma del processo civile, una in particolare va rintracciata nella disciplina dell’ascolto della persona minore

19 Giugno 2023

All’interno della vasta gamma di strumenti di risoluzione alternativa delle controversie (c.d. ADR – Alternative Dispute Resolution) figura, tra gli altri, la mediazione familiare.

15 Maggio 2023

Con la riforma della giustizia civile e familiare, attuata dalla legge delega del 26 novembre 2021 n.206 e dal successivo d.lgs. del 10 ottobre

4 Aprile 2023

Successivamente all’introduzione nel 2001 (L. n. 154/2001) degli ordini di protezione contro gli abusi familiari (artt. 342 bis e ter c.p.c.), il legislatore italiano

18 Maggio 2022

Per tutti i figli – non solo nati nel matrimonio ma anche nati da genitori non coniugati e per i figli adottivi – non

8 Settembre 2021

È possibile concordare il trasferimento di beni mobili o immobili in occasione  di un accordo di separazione o di divorzio tra  coniugi? Quando due

16 Agosto 2021

La decisione del Governo italiano di poter somministrare il vaccino anti Covid-19 anche alle persone minori d’età ha comportato, in alcune famiglie, contrasto sulla

12 Aprile 2021

Ai nostri giorni qualsiasi riflessione tecnica sulla tutela di bambini e ragazzi nell’ambito familiare deve radicarsi nella considerazione dei nuovi modelli di famiglia che

29 Marzo 2021

Abbiamo già trattato di questo argomento in uno dei nostri primi articoli ma, ritenendo si tratti di una questione delicata e, purtroppo, sempre all’ordine